Pietra Ligure (SV) - Chiusanico (IM) - Mallare (SV)

Definizioni

Politica sulla fotografia con droni

La prima cosa da dire è che ogni fotografo deve seguire qualunque legge esiste nel paese in cui usa un drone. Una componente etica nella politica e afferma: uno dei principi della fotografia, è che la sicurezza e il benessere del soggetto, del fotografo e dell’ambiente circostante sono di fondamentale importanza per l’acquisizione della fotografia. Bisogna quindi prevenire qualsiasi interferenza con altri individui o animali che possa o possa causare un disturbo nella loro normale attività o interrompere il modo in cui un individuo o un animale interagisce con il suo ambiente.
1. Non può far volare un drone sopra le persone allo scopo di fotografare la loro attività, a meno che l’autorizzazione non sia concessa per iscritto
2. Non può volare o fotografare gli animali nel loro habitat naturale, in particolare aree di nidificazione e luoghi in cui l’animale è già sotto stress,(sopravvivenza invernale, alimentazione migratoria, protezione dei cuccioli). È consentito fotografare paesaggi.
3. Non può volare o fotografare in nessuna area selvaggia designata.

La politica sull’uso dei droni applicata da PSA è disponibile qui https://psaphoto.org/index.php?psa-policies&a=view&faq_id=1632.

Monocromatico

Un’immagine è considerata monocromatica solo se dà l’impressione di non avere colore (cioè contiene solo sfumature di grigio che possono includere nero puro e bianco puro) OPPURE dà l’impressione di essere un’immagine in scala di grigi che è stata tonica in un colore attraverso l’intera immagine. (Ad esempio seppia, rosso, oro, ecc.) Un’immagine in scala di grigi o multicolore modificata o che dà l’impressione di essere stata modificata da una tonalità parziale, multi-tonalità o dall’inclusione di tinte piatte non soddisfa la definizione di monocromatico e deve essere classificato come opera a colori.

Foto Giornalismo

Le opere di fotogiornalismo devono consistere di immagini con contenuto informativo e impatto emotivo, che riflettono la presenza umana nel nostro mondo. Il valore giornalistico (narrativo) dell’immagine deve essere prioritario rispetto alla qualità pittorica. Nell’interesse della credibilità, le immagini che travisano la verità, come quelle di eventi o attività espressamente organizzate per la fotografia o di soggetti diretti o assunti per la fotografia, non sono ammissibili. Le tecniche che aggiungono, riposizionano, sostituiscono o rimuovono qualsiasi elemento dell’immagine originale, tranne che per il ritaglio, non sono consentite. Le uniche modifiche consentite sono la rimozione di polvere, graffi o rumore digitale, il ripristino dell’aspetto esistente della scena originale, la nitidezza non evidente e la conversione in monocromia in scala di grigi. Le derivazioni, inclusi gli infrarossi, non sono ammissibili.

PSA PHOTOJOURNALISM HUMAN INTEREST IMAGES